L’albero più antico del Vecchio Continente ? Nel Parco Nazionale del Pollino. — venet’s

Se sei alla ricerca del mondo che rompe i record per quanto riguarda l’albero più antico del pianeta, gli esperti sostengono di andare al Great Basin National Park negli Stati Uniti e cercare un pino con un’età determinata ad essere un follower 5,065 anni. Per quanto riguarda l’albero più vecchio d’Europa, viaggia nel sud dell’Italia,... Continue Reading →

Annunci

Bambini con autismo: in classe o fuori? — autismocomehofatto

«Voi italiani avete incluso i bambini autistici nelle classi al pari dei termosifoni». Questo è il parere di Theo Peeters, un neurolinguista belga, deceduto a marzo del 2018, studioso dell’autismo e che in poche righe riassume quello che penso anch’io sull’inclusione e l’integrazione scolastica dei bambini e ragazzi con autismo nella nostra nazione. Vi racconto un mio aneddoto... Continue Reading →

Come Combattere la “dipendenza” da Facebook — Dico la mia

Soffrire di dipendenza da FB può farti sentire come se non ci fosse speranza di stare meglio. Tuttavia, per quanto la situazione sia complicata, puoi sconfiggerla con perseveranza e pazienza. Comincia dalla definizione dei motivi per cui smettere, perché ti aiuteranno a tenere duro nel corso di tutto il processo. In seguito, definisci un piano... Continue Reading →

Cartagine-Il nuovo video di Gianni Basilio. — Onda Lucana

https://www.youtube.com/embed/VFVfzeUFFYQ?version=3&rel=1&fs=1&autohide=2&showsearch=0&showinfo=1&iv_load_policy=1&wmode=transparent Tratto da: Onda Lucana®byAntonio Morena Gianni Basilio , ci sorprende sempre con la sua produzione, ricercando tra le dinamiche sonore e i testi un perfetto connubio ben calibrato che si consolida nel tempo permettendo un ascolto ben definito. Ci presenta il nuovo video pubblicato sul sito di YouTube il 25 maggio 2018 dal titolo:... Continue Reading →

RITORNO AL MIO PAESE

Onda Lucana

page_8_8a6cf.jpg

Tratto da:Onda Lucana by Gerardo Renna

RITORNO AL MIO PAESE

Dopo il lungo viaggio,

di buon’ora la corriera ci scarica in paese!

La gioia è tale che la valigia più non pesa!

La pace, che dappertutto regna sovrana,

ci fa un effetto strano!

Con tutti nostri bagagli alla nostra casa ci dirigiamo.

Per strada qualche paesano mattiniere incontriamo

che allegramente salutiamo

Mentre camminiamo

tutt’intorno, contento, guardo:

le vie, le case, gli alberi ed i fiori multicolori

alle finestre ed ai balconi.

E tutto più bello appare,

dopo un anno che ho dovuto aspettare!

Anche se di buon mattino

è già un concerto festoso di allegri uccellini:

l’armonia erra in ogni via!

E le rondini, che qui son dei rondoni

e che in pianura padana più non vedevamo,

per l’aria sfreccian e scorrazzan liberamente!

Nel cielo azzurro, che più azzurro non si può,

quasi a sfiorarci, improvvise saettan radenti,

inseguendosi freneticamente!

View original post 40 altre parole

ARISTOCRAZIA E DEMOCRAZIA.

Onda Lucana

16358442_1181480085254211_1966673181_n Immagine tratta da repertorio Web.

Tratto da:Onda Lucana by  Ivan Larotonda

ARISTOCRAZIA E DEMOCRAZIA. (parte prima)

Nel dibattito politico che si è sviluppato in Occidente, a partire dall’età dei lumi fino ad oggi, l’aristocrazia è stata sempre vista come la parte insensibile della società, formata da uomini adusi al comando fin dalla notte dei tempi e che hanno letteralmente tiranneggiato sul popolo indifeso, costringendolo a combattere per delle guerre imperialiste volute, per l’appunto, dalla classe sociale indicata in modo molto superficiale come aristocratica, e come sua discendente, quella che viene definita destra: in definitiva quanto di più lontano ci possa essere dalla democrazia. La realtà è molto diversa da come l’hanno sempre raccontata i “banditori della libertà”, dominatori odierni del politicamente corretto, intellettuali inchiodati sulle cattedre di ogni ordine e grado fin dal lontano giacobino sessantotto. Ebbene, a questo punto dovremmo chiederci cos’è l’aristocrazia e, sua ipostasi politica, la…

View original post 472 altre parole

Perché le tue emozioni nel tempo sono sempre più ingestibili? — Consulenza Evolutiva

Le emozioni sono parte fondamentale della nostra vita; ne sono la colonna sonora. Sono un’esperienza talmente normale che tendiamo a consapevolizzarle solo quando sono particolarmente intense e sequestranti, nel bene e nel male. Le emozioni, quando sono particolarmente intense ed irrompono nella nostra vita, guidano. Ci lasciamo totalmente invadere; l’ansia, la rabbia, la paura ci... Continue Reading →

Quando c’era il “delitto d’onore”. — la camera dello scirocco

Art. 377. «Per i delitti preveduti nei capi precedenti, se il fatto sia commesso dal conjuge, ovvero da un ascendente, o dal fratello o dalla sorella, sopra la persona del conjuge, della discendente, della sorella o del correo o di entrambi, nell’atto in cui li sorprenda in flagrante adulterio o illegittimo concubito, la pena è... Continue Reading →

Dal Monte Vettore al Lago di Pilato, il lago maledetto! — OpinioniWeb-XYZ

Il Lago di Pilato è diventato famoso grazie ad una serie di servizi apparsi nei telegiornali nazionali dedicati ad un suo famoso “abitante”, il “chirocefalo del Marchesoni” ( LEGGI QUI), un piccolo crostaceo che vive esclusivamente in questa valle glaciale a 1940m slm. Secondo la leggenda il corpo di Pilato, messo su un carro trainato […]... Continue Reading →

Risotto con spinaci

Onda Lucana

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018 Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018

Risotto con spinaci

Tratto da:Onda Lucana® by Pina Chidichimo

Ingredienti per 4 persone:

  • 350g di riso per risotti;
  • 200g di spinaci già puliti;

  • 1 cipolla;

  • 1 l di brodo;

  • 1 bicchiere di vino bianco;

  • 1 spicchio d’aglio;

  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva;

  • 60g di burro;

  • parmigiano grattugiato.

Procedimento

Lavate gli spinaci, tritateli e passateli in padella con l’aglio, il burro e il sale; quando saranno pronti, eliminate l’aglio e tenete in caldo. Fate soffriggere la cipolla tritata con l’olio e un pò di burro; aggiungete il riso e fatelo rosolare per un minuto, sempre mescolando con un cucchiaio di legno.

Bagnate con il vino bianco, fatelo evaporare, quindi versate il brodo e fate cuocere, aggiungendo altro brodo se dovesse essere necessario. Cinque minuti prima del termine della cottura, incorporare al riso gli spinaci. Spegnete, mantecate il…

View original post 32 altre parole

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: