Ciambella all’arancia

Onda Lucana

Ciambella all’arancia

Tratto da:Onda Lucana®by Pina Chidichimo

Ingredienti:

  1. – 6 uova;
  2. – 300 gr. di zucchero;
  3. – 350 gr. di farina;
  4. -150 gr. di amido di mais;
  5. – scorza grattugiata di 2 arance;
  6. – 150 ml di succo d’arancia;
  7. – 120 ml di olio di semi di girasole;
  8. – 1 pizzico di sale;
  9. – 1 bustina di vanillina;
  10. – 1 bustina di lievito;
  11. – zucchero a velo per decorare.

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana®by Pina Chidichimo 2019 00.jpgImmagine tratta da repertorio di Onda Lucana® by Pina Chidichimo 2019

Procedimento:

In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso; unite l’olio di semi, il sale, la vanillina, poi il succo e la scorza grattugiata delle arance.

Aggiungete poco alla volta, la farina setacciata, mescolata con l’amido di mais e il lievito; amalgamate con cura aiutandovi con una spatola quindi trasferite il composto in uno stampo da ciambella precedentemente imburrato e…

View original post 67 altre parole

I giorni della pazzia

Onda Lucana

I giorni della pazzia

Tratto da:Onda Lucana® by Angelo Ivan Leone-Docente di storia e filosofia presso Miur

G8 di Genova, poliziotti condannati a pagare quasi 3 milioni di euro per le violenze alla Diaz.

Ogni generazione ha avuto la sua prova del fuoco, qualcuno diceva che: “ogni generazione ha avuto il suo Vietnam”. Ecco, quella prova del fuoco e quel Vietnam, per la mia generazione sono stati affrontati in una delle più belle città del nostro Paese, sempre troppo bello per chi lo deve abitare. La Superba macchiata da “una scena da macelleria messicana” come Ferruccio Parri alias il Maurizio della nostra Resistenza chiamò un’altra vergogna italiana in quel di Milano che lo aveva visto nascere, crescere, applaudire, trionfare e omaggiare fino al discorso del teatro lirico (16 dicembre del 1944) si consumò l’estrema ingiuria sul corpo del morto Benito Mussolini a Piazzale Loreto.

Per la nostra generazione…

View original post 71 altre parole

Educazione alla salute. Come e perché fare colazione al mattino

RIFLESSIONI

“Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene se non ha mangiato bene” scriveva Virginia Woolf. Chissà se si riferiva anche alla colazione che secondo la tendenza internazionale del Breakslow, diventa un momento rituale da condividere con gli affetti. Secondo lo studio condotto da Isola Bio Lab, l’osservatorio che analizza i trend legati al mondo della colazione, dalle star di Hollywood, come Blake Lively e Richard Branson, ad esperti internazionali e libri “ad hoc”: sono tanti gli esempi che testimoniano che il fare una sana e corretta colazione sia una delle tante strade che portano ad essere felici. Esserlo, infatti, è una scelta che nfamiglia-colazione-frutta.jpgon dipende da nessun fattore esterno, ma esclusivamente da se stessi.

La colazione può predisporre l’individuo ad affrontare un giorno positivamente, all’insegna della felicità. Questo è il pensiero di Tim Sharp, psicologo e professore presso la UTS School of Management e Chief Happiness Officer di…

View original post 935 altre parole

Perché Bacone aveva torto

Onda Lucana

Perché Bacone aveva torto

Tratto da:Onda Lucana® by Marco Di Geronimo

Due sono i modelli che propongono una definizione del sistema naturale: il modello biocentrico (che vede l’uomo come corresponsabile di un unico sistema assieme alle altre forme di vita) e il modello antropocentrico (che considera la Natura come un «oggetto» che l’uomo può manipolare e sfruttare a suo vantaggio).

La tesi di Giordano Bruno, riconducibile al biocentrismo, appare molto interessante e estremamente moderna, considerando la sempre più crescente attenzione nei confronti dei diritti di animali e piante e delle tematiche ambientali ed ecologiche. In particolare, è ormai accertato e riconosciuto che l’uomo non gode e non deve godere di una presunta supremazia ontologica sul resto delle specie.

Appare più confortante, più degna della razionalità umana e, a lungo termine, molto più conveniente l’idea del filosofo di Nola e il modello che ne è derivato, e che invita l’uomo…

View original post 142 altre parole

Fallo per amore

Onda Lucana

Fallo per amore

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

Solo la tua immagine forse troverò in questa solitudine e non la lascerò vuota, è la mia mente, non so perché mai i miei pensieri parlano di te.

Io non rivedrò mai più sorrisi per me e io mi sento troppo giù, malinconia in me.

I tuoi grandi occhi chiari, non brillano più perché poi in un momento sei sparita tu.

Il silenzio tormenta l’anima, non finisce più, non farai di me una vittima, saresti capace tu anche se cade il mondo, se mi sfida il vento e potrei morire perché io nella mia mente sono prigioniero per amore.

Cura le mie ferite, fallo per amore, si, sei andata via, ma puoi sempre ritornare.

Io ti ringrazierò, te lo dirò con un bacio, non chiederò perché il cuore che ama tace.

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

View original post

Le belle immagini della Lucania — Onda Lucana

Tratto da:Onda Lucana® byAntonio Morena Andando verso Policoro, lasciando alle spalle il fitto bosco i territori si aprono ad enormi distese di grano, il colore del giallo prende il sopravvento sul verde scuro e tutta la scena naturale cambia il suo paesaggio. “Giugno. In un campo di grano ogni spiga sembra sollevata dalle dita di... Continue Reading →

Riflessione — Onda Lucana

Riflessione Tratto da:Onda Lucana®by Giuseppe Surico Il frastuono accompagna il giorno che stai vivendo automaticamente per alcune ore, diverso per ogni istante che rimane. Vivi ,un sorriso ipocrita, ma anche di cuore, un sorriso a denti stretti una finzione alla circostanza, una rabbia nascosta un abbraccio a chi ti è caro, una carezza data col... Continue Reading →

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: