CIOTTOLI DELLA MIA TERRA

Onda Lucana

CIOTTOLI DELLA MIA TERRA

Tratto da:Onda Lucana® by Domenico Friolo

PREFAZIONE

Perchè scrissi questa poesia ?

La scrissi in quanto qualcuno ritenne fantasioso che uno porti con sé una ciottolo, per poi adagiarlo sul comodino del letto per vederlo e sentirlo vicino, come fosse un cordone ombelicale mai tranciato, come una madre ed il suo piccolo alla nascita.

Un ciottolo già facente parte di miei versi nella mia poesia “Tra Stille e Stelle” recitata da Francesco Troyli su FB, su Google, YouTube, sulle mie pagine poetiche, sul gruppo “SCRIVIAMO” Blogger e altro.

La poesia che segue non è un appendice di quella di cui sopra è citata.

Ma ha un aspetto contemplativo veramente reale da cui la mia lucanità si rinvigorisce, nonostante la distanza mi tenga lontano dalla Lucania, dall’Italia.

Una è pietra lavica, basaltica del Monte Vulture.

Un vulcano spento nel cui cratere…

View original post 203 altre parole

2 risposte a "CIOTTOLI DELLA MIA TERRA"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: