A znnat

Onda Lucana

A znnat

Tratto da:Onda Lucana®by Angelo Viccari

 

Qnand vot tegg fatt

a znnatp t dic

ca vulij a tij

e non a nat.

 

Quann t ngundraj

nmenz a vij al fest

ala fer o ali mrcat

t faij semb aznnat.

 

Mò tu tej mar-tat,

ma a mij me rumast

u vizij da znnat.

 

L’occhiolino

Quante volte ti ho fatto l’occhiolino

per dirti che volevo a te e non un’altra.

 

Quando ti incontravo

nelle strade, nelle feste,

alla fiera, oppure nei mercati,

io ti facevo l’occhiolino.

 

Adesso tu ti sei sposata

ma a me è rimasto

il vizio di fare l’occhiolino.

 

da: “Natu Temb- La società del focolare” – Angelo Viccari

 

Si ringrazia l’autore per la cortese concessione del testo e della copertina.

Tutto il materiale media e il testo non possono  essere riprodotti salvo autorizzazione.

Immagine di copertina…

View original post 17 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: