Cristo ha sbagliato a fermarsi a Eboli

Viaggio nella Letteratura Gourmet

Cristo ha fatto male a fermarsi a Eboli. Avrebbe dovuto -anche lui- arrivare ad Aliano e poi proseguire per Stigliano.
Nel cuore più nascosto della Basilicata, si possono vedere i luoghi magici e pieni di spiritualità descritti da Carlo Levi nel suo più famoso romanzo.
Fra pinnacoli naturali, enormi sculture di argilla, dune bianche, profondi canyon ci si sente come se si fosse arrivati sulla Luna.
Ed invece sono i Calanchi Lucani.
E tre sono i luoghi che mi sono entrati nel cuore: il primo è Aliano, il luogo di confino descritto da Levi con il nome di Gagliano, un piccolo borgo arroccato su un profondo costone di argilla a cui si accede da una ripidissima salita.
Il secondo è certamente Craco, il paese fantasma abbandonato nel 1969, a causa di una serie di frane che interessarono il territorio, o come dice Rocco Papaleo nel suo -Basilicata Coast to Coast-…

View original post 441 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: