Reflusso gastroesofageo? Ecco le abitudini alimentari e lo stile di vita da adottare

La Gazzetta del Benessere

reflussoBruciore di stomaco, acidità e rigurgito sono i principali sintomi del reflusso gastroesofageo, un disturbo che si verifica quando lo sfintere esofageo inferiore, indebolito o danneggiato, non riesce a impedire la risalita dei succhi gastrici dallo stomaco verso l’esofago. Pur trattandosi di un disturbo assai comune, di cui soffre almeno un terzo degli italiani, il reflusso gastroesofageo non va preso con leggerezza poiché, se trascurato, può trasformarsi in una vera e propria malattia.

L’alimentazione e lo stile di vita giocano un ruolo fondamentale nella prevenzione e nella cura del reflusso gastroesofageo, in quanto nella stragrande maggioranza dei casi questo disturbo è provocato da un’eccessiva acidità del contenuto gastrico conseguente al vizio del fumo, all’assunzione di bevande alcoliche e gassate o a scelte alimentari non proprio azzeccate, come quella di mangiare cioccolato prima di andare a dormire. Pertanto l’unico modo per curarlo è seguire una dieta appropriata da…

View original post 535 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: