IL NUOVO, SULLE ORME DEL VECCHIO

Onda Lucana

IL NUOVO, SULLE ORME DEL VECCHIO

Tratto da:Onda Lucana® by Domenico Friolo

VEDO UNA FOLLA VESTITA DI NERO

CHE BALLA,

MA STRANAMENTE, PROCEDE

A RITROSO, CONFONDENDOMI.

MI SFORZO PER CAPIRE,

QUALE SIA IL VERSO GIUSTO,

MI MANCANO FORZE PER FARLO OLTRE

I MALEDETTI ACCIACCHI DI VECCHIAIA.

INTANTO,

AMICIZIE DA QUATTRO SOLDI CADONO,

ANNEGANO NELLA MISERIA SPACCIATA

PER LUSSURIA CON PARVENZA MESCHINA.

E TU, COSA DICI A FARE:

L’ERBA NON VOGLIO,

STA CRESCENDO NEL MIO GIARDINO,

QUANDO IL TUO GIARDINO NON CURI ?

NOTO IPOCRISIA

SPACCIATA, SENZA SENNO, CIOÈ

IL PRESENTARSI,

PER COME SI VORREBBE APPARIRE

PURTROPPO PER QUELLO CHE NON SI È.

UN POVERACCIO

CI CASCA,

NON IL SAGGIO,

LA CUI PAROLA È UNA, SA ACCETTARE,

COME RIFIUTARE: SEMPRE.

E TU,

CON LAUREA IN TASCA,

RACCONTAVI,

ALL’ ORECCHIO DEL SORDO,

IL TUO EVOLVERTI,

BEL GESTO SI PENSÒ,

ORA PARE MENZOGNA,

LA PROMESSA CHE TI FECERO,

MA NON È COLPA TUA:…

View original post 252 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: