Graziano Accinni e l’antica tecnica per chitarra “alla sampugnara”.

Onda Lucana

Graziano Accinni e l’antica tecnica per chitarra “allasampugnara”.

Il ricercatore moliternese mantiene viva la cultura musicale di contadini e artigiani lucani.

di Grazia Ragone

POTENZA– La Lucania ha visto, per lungo tempo, contrapporsi due tipologie di repertori musicali: quello degli ambienti agropastorali, appreso “a orecchio”, e quello degli artigiani, ricco di composizioni auliche.

In Basilicata, come pure in Cilento, esistevano due distinte scuole musicali: la scuola arcaica della tradizione musicale contadina, caratterizzata da brani tramandati oralmente (prevalentemente serenate, canti religiosi e tarantelle) e dall’uso di strumenti come l’arpicella portativa, la chitarra battente, la zampogna e il violino, e la scuola, più recente e borghese, della musica artigiana, con repertori scritti che comprendevano valzer, mazurke e canzonette d’autore. La prima lasciava ampio spazio alla voce, che doveva solo essere accompagnata dagli strumenti, mentre la seconda scuola prediligeva i brani strumentali provenienti dagli “ambienti colti”. Le botteghe e…

View original post 551 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: