Documento Wikileaks rivela: così l’Occidente si è sempre opposto a una Siria democratica — Le Voci della Libertà

Onda Lucana

Articolo di Nafeez Mosaddeq Ahmed, pubblicato il 24 settembre 2018 su Le MONDE diplomatique

Traduzione a cura di Giovanna De Luca

Documenti militari statunitensi del 2011 e del 2016 rivelano che, sebbene i funzionari volessero in teoria un cambio di regime in Siria, in realtà pensavano che fosse altamente improbabile che accadesse realmente. In fondo speravano che – se il presidente Bashar al-Assad fosse stato rovesciato – non sarebbe stato sostituito da un’opposizione democratica siriana, ma che ci fosse stata piuttosto una continuità al potere della stessa struttura  alawita-baathista. Il risultato finale sarebbe stato la decimazione dell’opposizione democratica, il consolidamento delle forze islamiste e la conservazione del regime.

“Gli Stati Uniti hanno rinunciato al rovesciamento di Assad in Siria”, scriveva Robert Fisk quest’estate. E in effetti, mentre l’esercito siriano appoggiato dalla Russia si preparava a eseguire l’offensiva finale su Idlib, i governi occidentali sembravano mostrare la loro accettazione di una…

View original post 2.952 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: