Obbligo etichetta origine pomodori

gente attiva news

pomodori-agricoltura-750x500.jpg

E’ stato emanato l’obbligo di apporre etichetta che attesti l’origine di provenienza per pomodori e derivati, quindi pelati, polpe, concentrati.

Dunque tale obbligo, dopo latte, pasta, riso, fa riferimento anche al pomodoro e ai suoi derivati. Nonostante ciò, punire chi omette tali indicazioni è comunque difficile.

In altre parole, tutte le confezioni con pomodori e annessi, devono segnalare sia il nome del paese in cui il pomodoro viene coltivato, e sia il nome del paese in cui il pomodoro viene trasformato. Se il tutto avviene in Italia, deve esserci tale dicitura:«Origine del pomodoro: Italia».

Se invece la lavorazione e trasformazione di questo frutto avviene in altri paesi, si dovrà indicare:

– Paesi UE,

– Paesi NON UE,

– Paesi UE E NON UE.

Seppur per la mancata e incompleta etichettatura si subirà una sanzione, c’è da dire che  l’autorità che infliggerà la sanzione dovrà dimostrare il nesso tra violazione e possibile inganno…

View original post 4 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: