LA CRISI: CAPRO ESPIATORIO DI SPAZI, TEMPI E VALORI VACILLANTI — al BlogBar dell’uvi

Onda Lucana

Il termine “capro espiatorio” deriva da un antico rito ebraico compiuto nel giorno dell’espiazione (kippūr). In questa occasione un sacerdote, poneva le mani sul capo di una capra e, caricandola di tutti i peccati del popolo, la allontanava nel deserto (Lev. 16, 8-10; 26 – è detto anche capro emissario, nella Vulgata hircus emissarius, traduz. dell’ebr. ‘ăzā’zēl). L’animale, andando verso un destino segnato, liberava e purificava dai mali e dalle colpe tutta la comunità grazie a un processo di trasferimento simbolico.
Con il tempo, il termine “capro espiatorio” è giunto a designare qualsiasi dinamica in cui un gruppo sociale si trovi a proiettare in un soggetto tutte le responsabilità di fatti negativi, sofferenze e problemi con lo scopo di scaricare tutte le colpe su di esso, per poi costringerlo all’espiazione.
Un buon capro espiatorio vale quasi quanto una soluzione.
(Anonimo)

La ricerca di un soggetto che funga da capro espiatorio…

View original post 898 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: