Raggiungere la cima è facoltativo, tornare indietro è obbligatorio. (Ed Viesturs)

Nick n' Alex

Il Gran Zebrù, montagna di 3857 m s.l.m. nel gruppo Ortles-Cevedale, situata esattamente sul confine tra la Valtellina e il Tirolo, ha due nomi che si affiancano nella cartografia ufficiale, uno insubre, poi adottato anche in italiano (Gran Zebrù) e uno tedesco (Königsspitze, che significa cima del Re).

La frase che da il titolo a questa piccola nota è tatuata ormai nella mia testa da quanto ho iniziato a frequentare in modo serio ed impegnativo la montagna. Da tempo guardo e riguardo video che raccontano imprese alpinistiche terminate nella gloria ed anche nella tragedia, perché purtroppo a volte può andare molto male, e basta davvero poco. Credo comunque che tutto questo abbia solo che alimentato la mia voglia di salire, sia con il corpo ma soprattutto con la testa.

Scalare certe vette, soprattutto in determinate condizioni atmosferiche, comporta sicuramente uno sforzo fisico molto impegnativo; al…

View original post 2.160 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: