DIETRO LO SPREAD/ Germania e Usa, la scelta di rompere l’euro sacrificando l’Italia — paolo politi

Onda Lucana

Angela Merkel (Lapresse)

Quello che sta accadendo sui mercati in questi giorni è un copione a cui abbiamo assistito in più di un’occasione. I “mercati” sono la Bce tenuta in panchina dai tedeschi e dall’Europa per obbligare l’Italia a un altro giro di austerity. Abbiamo già visto quello che sta succedendo con il “salvataggio” della Grecia e in Italia nel 2011; un Paese che rifiuta l’austerity europea o prova a discuterla si ritrova improvvisamente lasciato solo dalla sua banca centrale di fronte alla peggiore speculazione. L’Italia non è punita per il suo debito, altrimenti il Giappone sarebbe morto da anni, ma perché sta disobbedendo all’Europa e questo varrebbe anche per uno 0,2% in meno di deficit se richiesto con la sufficiente forza.

L’Europa, con le sue istituzioni, non si fa vedere fino a che un Paese non decide di applicare tutte le condizioni sul deficit, magari stremato dallo “spread” e…

View original post 929 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: