PAPA’

Onda Lucana

father-son-jump1.jpg Immagine tratta da repertorio Web

Tratto da:Onda Lucana® by Gerardo Renna

PAPA’

Papà, ora che non ci sei più, spesso ti penso,

triste, angosciato al pensiero che mai più ti rivedremo!

Mai più ti sentiremo! Mai più!

Che, purtroppo, finito sei per sempre!!!

Aspra, cruenta fu la tua vita…

aspra, lenta, penosa, amara è stata la tua agonia…,

finché la Morte (la nera Morte, a volte, forse, invocata…)

non t’ha liberato da quelle sofferenze atroci!

Papà, finalmente son finite le tue pene,

finalmente hai finito di soffrire, finalmente hai finito di patire!

Papà, però, quanta pena…quanta vana disperata pena,

quanto estenuante struggimento al tuo ricordo…!

La tua immagine immobile, fredda, spenta,

con in faccia ancora i segni della sofferenza,

la mente mi prende: impietriti, gli occhi si pregnano di lacrime cupe…!

Papà, perché tante pene addosso ti son cadute!?

Eppure buono, generoso e coraggioso, sempre sei stato,

anche se…

View original post 70 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito con tecnologia WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: