Arriva il GDPR, ma nessuno è pronto: nemmeno le autorità — QuiFinanza

Onda Lucana

Il GDPR sta per entrare in vigore dal 25 maggio, ma nessuno sembra essere pronto. Nemmeno le autorità che dovranno far rispettare le regole.

Il nuovo regolamento europeo per la protezione dei dati personali ha cambiato le regole, ma le aziende non sono del tutto pronte. Secondo però un’indagine di Reuters, non lo sarebbero nemmeno gli enti incaricati di vigilare sull’applicazione delle norme che hanno budget e personale insufficienti.

Antonello Soro, presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali aveva già evidenziato l’inadeguatezza della sua struttura, troppo piccola per reggere alle responsabilità imposte dal regolamento. Il tutto pur essendo favorevole al GDPR. Per il 2018, l’Autorità possiede un budget di 25 milioni di euro, esiguo, così come esiguo è lo staff, composta da 122 persone. Secondo Soro servirebbero almeno 50 milioni di euro e 300 persone nello staff.

L’Italia non è però l’unico…

View original post 335 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: