STANGATE FISCALI, DISAGI E SUICIDI: I TERREMOTATI NON CE LA FANNO PIÙ! — paolo politi

Onda Lucana

Non bastava il terremoto con i suoi danni. Non bastava il fatto che le scosse, anche forti, sono tornate a far tremare la terra e soprattutto l’animo delle popolazioni colpite dal sisma del 2016. Non bastavano gli innumerevoli disagi. Ora sembra che si sia messo di punta anche lo Stato. Secondo quanto riportato da alcuni quotidiani, per le popolazioni terremotate è in arrivo una vera e propria stangata fiscale che prevede la restituzione dell’Irpef al 100% in 24 mesi.

Il governo uscente, infatti, non ha provveduto a regolamentare la restituzione della tassa sospesa in occasione del sisma. Risultato: sarà necessario pagare anche gli arretrati a partire da maggio. Il che significa arrivare a versare quasi 400 euro a testa per ogni mese o in alternativa versare l’intera quota in un’unica soluzione, che in alcuni casi può arrivare anche a 15mila euro. Strade alternative, forse, erano percorribili. Sarebbe bastato un decreto

View original post 314 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: