LEANDRO

Onda Lucana

Scrivere-poesia.jpg Immagine tratta da repertorio Web

Tratto da:Onda Lucana® by Gerardo Renna

LEANDRO

Da non molto tempo ti conoscevo,
eppure un caro amico per me eri.

Spesso, quando t’incontravo
volentieri con te a parlare mi trattenevo.

Per tutti, poi, una persona eri gioviale
e sempre molto cordiale.

Un giorno, però, un infausto giorno,
colpito fosti da invisibil strale…
che tanto ti rattristò,
anche se la tua pena non la mostravi.

La tua malattia, anche se micidiale,
noi pensavamo e speravamo
potesse essere curata.

Invece la vita ti ha stroncato,
anche se la tua grave pena
è così cessata!

Caro Leandro, che colpo:::ieri mattina
quando della tua morte improvvisa
ho saputo
nella notte nera avvenuta.

Che dispiacere ora saperti morto:
non rivederti più e non più
strada facendo,
con te parlare e scherzare!

Improvvisamente sei dovuto andare,
tu che tanto ancora volevi restare
per i familiari, gli amici e sopratutto
per…

View original post 19 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: