TERREMOTI, PETROLIO, GAS E ACQUA. QUALI I RISCHI?

Onda Lucana

Fracking in Oklahoma(articolo di  Paolo Cirigliano – fonti Adnkronos, Wired, Il fatto quotidiano)

TERREMOTI, PETROLIO, GAS E ACQUA. QUALI I RISCHI?

Mentre in Italia imperversavano le discussioni (e le polemiche) sul referendum propetrolio, un report pubblicato dal servizio geologico statunitense (Us Geological Survey) per la prima volta ha rilasciato una mappa relativa al rischio terremoti sia naturali sia indotti. E i dati parlano di circa 7 milioni di persone che vivono in zone a rischio per terremoti indotti da attività umane. Aree per la maggior parte in cui il rischio sismico è pari a quello naturale della California, uno stato naturalmente altamente sismico. Terremoti e fracking dunque: ci sarebbe un collegamento tra sisma e attività di trivellazione, e se è vero che non è detto che ogni pozzo porta con sè un terremoto, si tratta di una possibilità da non escludere a priori, come dimostra la letteratura scientifica internazionale che…

View original post 469 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: