Le belle immagini della Lucania

Onda Lucana

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018 Abriola 4 Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018 Abriola 2 Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018 Abriola 3 Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018 Abriola 1 Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018 Abriola 0 Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018

Tratto da: Onda Lucana®by©Antonio Morena

Essere in tema con il clima invernale di questi giorni mostrando delle belle immagini scattate nel Comune di Abriola (Pz) ,nella nostra selvaggia Lucania.

Come dice il proverbio: “Febbraio nevoso, estate gioioso”.

Fotografie prodotte da Antonio Morena.

View original post

LE 40 REGOLE PER SCRIVERE CORRETTAMENTE IN ITALIANO

Onda Lucana

Tratto da:Onda Lucana by Paolo Cirigliano

LE 40 REGOLE PER SCRIVERE CORRETTAMENTE IN ITALIANO

Ironia e insegnamento.

40RegoleUmbertoEco_edited Immagine tratta da Web.

Umberto Eco, fra mille altre cose mirabili, ci lascia anche una spassosissima lista di straordinari e semplici suggerimenti per scrivere correttamente in italiano.

✔Evita le allitterazioni, anche se allettano gli allocchi.

✔Non è che il congiuntivo va evitato, anzi, che lo si usa quando necessario.

✔Evita le frasi fatte: è minestra riscaldata.

✔Esprimiti siccome ti nutri.

✔Non usare sigle commerciali & abbreviazioni etc.

✔Ricorda (sempre) che la parentesi (anche quando pare indispensabile) interrompe il filo del discorso.

✔Stai attento a non fare… indigestione di puntini di sospensione.

✔Usa meno virgolette possibili: non è “fine”.

✔Non generalizzare mai.

✔Le parole straniere non fanno affatto bon ton.

✔Sii avaro di citazioni. Diceva giustamente Emerson: “Odio le citazioni. Dimmi solo quello che sai tu.”

✔I paragoni sono come le frasi fatte.

✔Non…

View original post 452 altre parole

FASCISMO DI PERIFERIA TERRANOVA DEL POLLINO COLONIA DI CONFINO POLITICO (1926 – 1943)

Onda Lucana

Pino Colaiacovo.jpgfotosegnaletica di un confinato politico

Fascismo di periferia

terranova del Pollino colonia di confino politico (1926 – 1943)

Tratto da:Onda Lucana® by Pino Colaiacovo 

Come la gran parte dei Comuni della Lucania (quest’ultima fu la denominazione in uso dal 1932 al 1947) anche Terranova del Pollino entro a far parte dei Comuni dichiarati colonie di confino Politico ( in Italia  nel periodo in esame ne funzionarono circa 262 )  idonee ad “ospitare” gli avversari del regime fascista.

Una recente ricerca condotta dal Dott. Pino Colaiacovo, già docente presso l’Università della Calabria, ha consentito di risalire ai confinati che furono inviati nel piccolo Comune situato nel cuore del versante Lucano del Pollino e confinante con la Calabria.

L’individuazione dei nominativi dei Confinati e la loro provenienza geografica (molti confinati  provenivano dalle zone di confine del nord-est del paese) contribuirà  a  ricostruire   un periodo storico di Terranova del Pollino per…

View original post 115 altre parole

FASCISMO DI PERIFERIA CONFINATI POLITICI NELLA VALLE DEL MERCURE

Onda Lucana

FASCISMO DI PERIFERIA CONFINATI POLITICI NELLA VALLE DEL MERCURE

Tratto da:Onda Lucana® by Pino Colaiacovo 

27661860_171081230334174_848966139_n.jpg Immagine tratta da repertorio by Pino Colaiacovo

Il 17 Gennaio 1927, accompagnato dalla scorta armata dei Carabinieri Reali, Massimo Canevari, ex Deputato socialista è tradotto a Rotonda (Pz) dove dovrà scontare cinque anni di confino politico.

Canevari è il primo dei circa 60 confinati che dal 1927 al 1943 saranno inviati a espiare il confino nella Valle del Mercure. Il numero maggiore degli oppositori al regime fascista avrà come destinazione Rotonda, circa quaranta tra confinati politici e comuni. Mentre trenta troveranno collocazione nel Comune di Castelluccio Inferiore.

Tra i confinati, per la gran parte provenienti dal nord del paese, molti irridentisti, operai, sindacalisti e sacerdoti nonché alcuni volti noti, come quello dell’attore Massimo Serato, il cui vero nome era Giuseppe Segato, (nella foto segnaletica della Questura di Napoli) e del deputato Canevari, nominato…

View original post 121 altre parole

NOTTE!

Onda Lucana

night-2938792_960_720.jpg Immagine tratta da repertorio web

Tratto da:Onda Lucana® by Gerardo Renna

NOTTE!

Silenzio!

Notte fonda.

La pace regna
in ogni luogo!

E’ la pace del silenzio!

Ma un uomo piange
in quel silenzio.

E’ un pianto soffocato,
il pianto di chi è molto stanco,
di un uomo finito,
distrutto da un destino ostile!

I suoi gemiti
trapelano il silenzio,
ma nessun li sente,
ché tutti dormono
di pene assenti…!

Piange!

Ma vane son le sue lacrime,
vano il suo tormento….,
ché nessun lo vede,
nessuno l’ode.

Nessuno
avrà pietà
del suo dolore!

Banzi, dic. ’68

Tratto da:Onda Lucana® by Gerardo Renna

View original post

BRUSCHETTA CON POMODORO E OLIVE

Onda Lucana

BRUSCHETTA CON POMODORO E OLIVE

Tratto da:Onda Lucana by Pina Chidichimo

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018 Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 21018

La bruschetta è un piatto di origini antiche, della tradizione contadina, diffuso in tutta Italia. Viene servita spesso come antipasto, ma è ottima anche per una cena veloce e sfiziosa. La scelta del pane è fondamentale per ottenere una buona bruschetta, meglio se viene usato quello casereccio, anche raffermo.

Se abbiamo la possibilità, prepariamola su una griglia sul fuoco, come si faceva un tempo, e usiamo olio extravergine italiano di ottima qualità. Come base per il condimento possiamo usare i pomodori, poi olive, origano, o altri ingredienti che la nostra fantasia ci suggerisce.

Ingredienti:

  • pane casereccio;
  • pomodorini;
  • olive nere snocciolate;
  • filetti di acciughe sott’olio;
  • origano;
  • olio extravergine di oliva.

Preparazione:

Lavate, asciugate e tagliate a pezzetti i pomodorini. Spezzettate i filetti di acciuga, e dividete a metà…

View original post 117 altre parole

AGNELLO CON PISELLI

Onda Lucana

AGNELLO CON PISELLI

Tratto da:Onda Lucana by Pina Chidichimo

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018.jpg

L’agnello in genere si usa mangiarlo nei giorni di festa, o per il pranzo della domenica. Si può servire come secondo, ma va benissimo anche come piatto unico, perchè abbastanza sostanzioso.

In alternativa ai piselli surgelati, si possono usare quelli freschi quando sono di stagione e, se non gradite l’agnello, potete utilizzare il pollo per la preparazione di questa ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1Kg di agnello;
  • 500g di piselli surgelati ;
  • 400g di pomodori pelati;
  • 1 cipolla;
  • 1 bicchiere di vino bianco secco;
  • olio extravergine di oliva;
  • aceto bianco;
  • un pizzico di zucchero;
  • sale.

Preparazione: Tagliate la carne di agnello a pezzetti, mettendola man mano che è pronta in una ciotola con acqua fredda e un pò di aceto .Mescolate e lasciate a bagno per circa 30 minuti.

Trascorso questo tempo, lavate la carne sotto l’acqua corrente. Tritate finemente…

View original post 121 altre parole

PLUMCAKE AL CACAO E ARANCIA

Onda Lucana

PLUMCAKE AL CACAO E ARANCIA

Tratto da:Onda Lucana®by Pina Chidichimo

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018.jpg Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018

Il plumcake è un dolce semplice da preparare, adatto per la colazione, per accompagnare una tazza di tè o caffè, e per la merenda dei più piccoli. In questa ricetta ho usato il cacao e l’arancia, ma possiamo utilizzare tanti ingredienti per preparare ogni volta un plumcake diverso.

Ingrediendi:

  • 3 uova;
  • 150g di zucchero;

-300 g di farina;

  • 150ml di olio di semi di girasole;
  • 100ml di latte + altri 6/ 7 cucchiai per l’impasto al cacao;

  • 100ml di succo d’arancia;

  • scorza grattugiata di un’arancia;

  • 2 cucchiai di cacao amaro;

  • 1 bustina di vanillina;

  • 1 fialetta di aroma rum;

  • 1 bustina di lievito per dolci;

  • 1 pizzico di sale.

Preparazione:

In una ciotola, sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unite poco…

View original post 118 altre parole

CHIACCHIERE DI CARNEVALE

Onda Lucana

CHIACCHIERE DI CARNEVALE

Tratto da:Onda Lucana®by Pina Chidichimo

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018.jpg1

Le chiacchiere sono dolci tipici del carnevale, fritti nella versione classica oppure al forno in una versione più leggera. Hanno un nome diverso in base alla regione di provenienza e possono essere aromatizzate con diversi tipi di liquore.

Ingredienti:

  • 500g di farina;
  • 60g di zucchero;
  • 60g di burro a temperatura ambiente;

  • 4 uova piccole;

  • 50ml di liquore Anice;

  • 1 bustina di vanillina;

  • 1/2 bustina di lievito per dolci;

  • 1 pizzico di sale;

  • un pò di latte ( solo se necessario )

  • olio di arachide per friggere;

  • zucchero a velo per guarnire.

Preparazione

Disponete sulla spianatoia la farina a fontana, al centro praticate una buca e mettetevi il sale, lo zucchero, la vanillina, il burro ammorbidito, le uova, il lievito setacciato e il liquore.

Impastate il tutto, unendo, se necessario, un po’ di latte. Lavorate fino ad ottenere una pasta morbida…

View original post 109 altre parole

CASTAGNOLE

Onda Lucana

CASTAGNOLE

Tratto da:Onda Lucana®by Pina Chidichimo

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018 2.jpg Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018

Le castagnole, insieme alle chiacchiere, sono i dolci fritti e croccanti che non possono mancare sulle nostre tavole durante il carnevale. Oltre alla ricetta classica, possiamo prepararne tante diverse, utilizzando aromi e liquori che si preferiscono, o farcirle con crema.

Ingrediendi:

  • 500g di farina;
  • 4 uova piccole ( o 3 grandi );
  • 120 g di zucchero;
  • 140g di burro;
  • 4 cucchiai di liquore Strega;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 1 pizzico di sale;
  • scorza grattugiata di 1 limone;
  • olio di arachide per friggere;
  • zucchero semolato per decorare.

Preparazione:

In una ciotola, mettete la farina setacciata con il lievito, aggiungete la vanillina, la scorza di limone grattugiata, il sale, le uova, il burro ammorbidito e il liquore. Mescolate e impastate il tutto, dopodichè trasferite il composto su…

View original post 109 altre parole

PASTA AL FORNO CON ZUCCHINE E MOZZARELLA

Onda Lucana

PASTA AL FORNO CON ZUCCHINE E MOZZARELLA

Tratto da:Onda Lucana® by Pina Chidichimo

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018 ... Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018

La pasta al forno è un classico piatto preparato soprattutto per il pranzo della domenica o per le occasioni speciali, ma può essere servito anche come piatto unico. La ricetta seguente è facilissima da preparare oltre che leggera e profumata grazie alla presenza dell’origano, pianta aromatica spontanea nel territorio del Parco Nazionale del Pollino.

Ingredienti per 4 persone:

  • 350g di pasta tipo penne rigate, rigatoni o altro tipo a piacere;
  • 300g di zucchine piccole;

  • 250g di mozzarella;

  • 400g di pelati a cubetti;

  • 1 spicchio d’aglio;

  • olio extravergine di oliva;

  • parmigiano grattugiato;

  • origano;

  • sale.

Preparazione

Iniziate a preparare il sugo mettendo i pomodori pelati in una casseruola con un po’ di sale ,due cucchiai di olio e un po’ di acqua. Fate cuocere a fuoco lento…

View original post 148 altre parole

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: